Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  sandro55 il Mar Dic 21 2010, 20:43

Buonasera a tutti, è con vero piacere che constato la nascita di questo Forum che ci permetterà di baypassare i piccoli inconvenienti che si potrebbero creare durante l'utilizzo del Pizza Party.
Ho acquistato il forno da circa 1 anno e sono contentissimo anche se agli inizi qualche problemino l'ho avuto.
Innanzitutto mi permetto di consigliare, visto che non l' ho letto da nessuna parte sul sito, la sostituzione della canna fumaria di dotazione con una di 1 mt. Io l'ho fatto subito ed il problema del fumo che sbuffava dalla bocca -in particolare quando lo si accende- l'ho subito risolto. La facciata del mio fornetto è pressoché ancora rossa come il primo giorno (e credetemi l'ho usato parecchio).
Bisogna dire che l'effetto estetico però non è dei migliori (e penso sia questa la ragione per cui viene venduto con una canna così corta) ma il risultato è eccellente. Quando ho finito di adoperarlo tolgo la canna "magnum" e rimetto quella di dotazione con suo tappo in cima e così anche l'occhio ha di nuovo la sua parte....
Alla base, poi, della nuova canna fumaria, ho installato una farfalla con cui regolo esternamente il tiraggio e, di conseguenza, la perdita di calore.
Con un po' di pratica si riesce ad avere costantemente nella camera di cottura 250/270 gradi, perfetti per ogni tipo di carne ed arrosti e senza praticamente fiamma (ultimamente sto adoperando, sia per l'accensione, che per il mantenimento solo pezzi di palletts). Unica regola aprire il meno possibile una volta che la fiamma si affievolisce (è buona regola, cuocendo carne, coprirla con stagnola per i primi 15/30 minuti e poi scoprirla per finirne la cottura).
Quando l'accendo metto 2 stecche intere di pallets tagliate in 3 pezzi ciascuna ed un paio di blocchetti separatori (sempre di pallets) al centro del forno (senza il sostegno previsto che, a me, ingombra) e chiudo la bocca lasciando un po' di "luce", il forno va sui 4oo gradi quindi, come si abbassa la fiamma, con un attrezzo autocostruito sposto in un colpo la brace di lato, metto il parafiamma ed inizio a giocare con la farfalla del tiraggio per avere la temperatura desiderata.
Per la pizza e la farinata però è un'altra storia.
Appena ho un momento le faccio un po' di foto e le posto. Con un piccolo accorgimento poi si possono adoperare anche teglie più grosse per fare la farinata che dalle mie parti usa molto (Savona).
Comunque siamo solo all'inizio (del forum intendo) ed avremo modo di parlarne a lungo in futuro.

Tanti cari saluti ed Auguri a Tutti

Sandro
santa

sandro55

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  leon il Lun Dic 27 2010, 22:53

come fai a fare la farinata nel forno?

leon

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 27.10.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  sandro55 il Mar Dic 28 2010, 09:01

leon ha scritto:come fai a fare la farinata nel forno?

Bella domanda ... per prima cosa bisogna sapere come di solito fai la farinata (scusami se certe domande ti potranno sembrare stupide ma, non sapendo di dove sei, non vorrei rispondere dando per assodato che certe cose le facciamo e le intendiamo allo stesso modo) e che teglia adoperi (misura e spessore).
ciao
Sandro

sandro55

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  dibeneinmeglio il Dom Gen 02 2011, 17:40

sandro55 ha scritto:Buonasera a tutti, è con vero piacere che constato la nascita di questo Forum che ci permetterà di baypassare i piccoli inconvenienti che si potrebbero creare durante l'utilizzo del Pizza Party.
Ho acquistato il forno da circa 1 anno e sono contentissimo anche se agli inizi qualche problemino l'ho avuto.
Innanzitutto mi permetto di consigliare, visto che non l' ho letto da nessuna parte sul sito, la sostituzione della canna fumaria di dotazione con una di 1 mt. Io l'ho fatto subito ed il problema del fumo che sbuffava dalla bocca -in particolare quando lo si accende- l'ho subito risolto. La facciata del mio fornetto è pressoché ancora rossa come il primo giorno (e credetemi l'ho usato parecchio).
Bisogna dire che l'effetto estetico però non è dei migliori (e penso sia questa la ragione per cui viene venduto con una canna così corta) ma il risultato è eccellente. Quando ho finito di adoperarlo tolgo la canna "magnum" e rimetto quella di dotazione con suo tappo in cima e così anche l'occhio ha di nuovo la sua parte....
Alla base, poi, della nuova canna fumaria, ho installato una farfalla con cui regolo esternamente il tiraggio e, di conseguenza, la perdita di calore.
Con un po' di pratica si riesce ad avere costantemente nella camera di cottura 250/270 gradi, perfetti per ogni tipo di carne ed arrosti e senza praticamente fiamma (ultimamente sto adoperando, sia per l'accensione, che per il mantenimento solo pezzi di palletts). Unica regola aprire il meno possibile una volta che la fiamma si affievolisce (è buona regola, cuocendo carne, coprirla con stagnola per i primi 15/30 minuti e poi scoprirla per finirne la cottura).
Quando l'accendo metto 2 stecche intere di pallets tagliate in 3 pezzi ciascuna ed un paio di blocchetti separatori (sempre di pallets) al centro del forno (senza il sostegno previsto che, a me, ingombra) e chiudo la bocca lasciando un po' di "luce", il forno va sui 4oo gradi quindi, come si abbassa la fiamma, con un attrezzo autocostruito sposto in un colpo la brace di lato, metto il parafiamma ed inizio a giocare con la farfalla del tiraggio per avere la temperatura desiderata.
Per la pizza e la farinata però è un'altra storia.
Appena ho un momento le faccio un po' di foto e le posto. Con un piccolo accorgimento poi si possono adoperare anche teglie più grosse per fare la farinata che dalle mie parti usa molto (Savona).
Comunque siamo solo all'inizio (del forum intendo) ed avremo modo di parlarne a lungo in futuro.
Tanti cari saluti ed Auguri a Tutti
Sandro
santa

Sto valutando l'acquisto di un forno da metter in giardino e sono molto orientato ad acquistarne uno di pizza party (dimensioni giuste e prezzo abbastanza contenuto). Penso pero' che ci potrebbero esser dei migliormanti costruttivi che la ditta potrebbe metter in atto o che comunque si potrebbero fare ad acquisto effettuato avendo un po' di manualità. Sicuramente la canna fumaria deve esser allungata per evitare che il fumo esca dalla bocca (i camini che le varie ditte costruiscono hanno dei rapporti ben definiti tra apertura della bocca, diametro della canna fumaria e sua lunghezza, al fine di avere un buo tiraggio). Utilissima anche una valvola da mettere della canna fumaria, oltre al cappello con cui il forno viene venduto. Inoltre potrebbe esse utile applicare allo sportello una piccola gliaglia forata con la possibilità di regolarne l'apertura, in modo da variare l'aria comburente in ingresso senza dover lasciare leggermente aperto lo sportello..
Piccole cose, che possono esser realizzate a costo direi minimo.
Oltre a cio' ho pero' alcuni domande: il piano refrattario puo' rompersi facilemente? (per sovratemperature, urti? ecc...) Il frontale del forno, visto che nn è in metallo, potrebbe crepare nel tempo (varazioni repentine di temperatura sorattutto in inverno con forn bagnato....)
Dubbi e migliorie a parte, mi sembra un discreto prodotto, forse l'unica pecca è il basso contenuto di legna che ci si riesce a mettere, costringendo ad alimentarlo di frequente

dibeneinmeglio

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.01.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  sandro55 il Dom Gen 02 2011, 18:24

dibeneinmeglio ha scritto:
Sto valutando l'acquisto di un forno da metter in giardino e sono molto orientato ad acquistarne uno di pizza party (dimensioni giuste e prezzo abbastanza contenuto). Penso pero' che ci potrebbero esser dei migliormanti costruttivi che la ditta potrebbe metter in atto o che comunque si potrebbero fare ad acquisto effettuato avendo un po' di manualità. Sicuramente la canna fumaria deve esser allungata per evitare che il fumo esca dalla bocca (i camini che le varie ditte costruiscono hanno dei rapporti ben definiti tra apertura della bocca, diametro della canna fumaria e sua lunghezza, al fine di avere un buo tiraggio). Utilissima anche una valvola da mettere della canna fumaria, oltre al cappello con cui il forno viene venduto. Inoltre potrebbe esse utile applicare allo sportello una piccola gliaglia forata con la possibilità di regolarne l'apertura, in modo da variare l'aria comburente in ingresso senza dover lasciare leggermente aperto lo sportello..
Piccole cose, che possono esser realizzate a costo direi minimo.
Come ho già scritto in precedenza il problema del fumo dalla bocca si risolve subito sostituendo (io lo faccio solo durante l'uso) il tubo di scarico di dotazione con altro lungo 1 metro. L'impatto estetico però non è dei migliori ed è forse questa la ragione per cui la ditta lo fornisce con il tubo corto. (ma a me interessa che funzioni bene in cottura non che sia bello esternamente). Anche la valvola è utilissima e lo sportello ha la possibilità di lasciare uno spiraglio per il passaggio dell'aria (in accensione) - secondo me non è necessaria la griglia di cui parli, anche perchè la quantità d'aria che passerebbe è + o - la stessa che passa appunto lasciando scostato lo sportello così com'è)
dibeneinmeglio ha scritto:
Oltre a cio' ho pero' alcuni domande: il piano refrattario puo' rompersi facilemente? (per sovratemperature, urti? ecc...) Il frontale del forno, visto che nn è in metallo, potrebbe crepare nel tempo (varazioni repentine di temperatura sorattutto in inverno con forn bagnato....)
Dubbi e migliorie a parte, mi sembra un discreto prodotto, forse l'unica pecca è il basso contenuto di legna che ci si riesce a mettere, costringendo ad alimentarlo di frequente
Guarda, io è da parecchio che lo uso e non si è rotto niente. Il massimo dei gradi che ho avuto nel forno sono stati 460. Riguardo agli urti è abbastanza improbabile che ne subisca (vista anche la piccola capacità e la difficoltà di muovercisi dentro). Comunque il ripiano di cottura è formato da piastrelle refrattarie che trovi in qualunque negozio di latterizi e nel kit, se non ricordo male, ce ne sono 2 di scorta.
Riguardo alle crepe (non capisco cosa intendi per forno bagnato ?) io dopo parecchio uso non ne ho, non so cosa succederà fra qualche anno ... vedremo.
ATTENZIONE però, come tutti i forni ed i caminetti la prima volta che si accende bisogna farlo adagio e con moderazione facendogli raggiungere alte temperature gradatamente.
Il discorso della poca legna che ci si riesce a mettere è il suo bello. Questo è un fornetto nato per restituire subito il calore che riceve, lo scaldi bene e poi, giocando con la valvola (od il cappello) riesci a mantenere per molto tempo la temperatura giusta per cuocere (basta non aprirlo continuamente). Vado a memoria, lo scaldo e mi va subito sui 400 gradi poi apro per spostare la cenere ed infornare e ritorna repentinamente sui 270/280, richiudo e dopo circa 15 minuti riapro per togliere la stagnola che copre le teglie (nel frattempo c'è solo brace nel fuoco) e quando richiudo i gradi sono 200/220 (anceh qcs. meno), chiudo quasi completamente la valvola e la carne termina di cuocere benissimo senza annerirsi e bruciare.
Ciao
Sandro
P.S. per cuocere pizza e farinata è un po' più difficile, secondo me (almeno per me è stato così) bisogna prenderci un po' bene la mano.


sandro55

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 21.12.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  pizzato il Mar Gen 04 2011, 21:49

per quanto riguarda il tubo, io non ho mai avuto particolari inconvenienti..l'unica cosa che mi viene da pensare è che se uno preferisce mettere la canna fumaria più lunga le cose indispensabili sono 2:
- mettere una valvola se uno tiene fissa la canna fumaria lunga come diceva sandro55.
- bloccare bene la canna fumaria, perchè metterne una molto lunga può avere dei problemi con il vento.

come diceva sandro55 lo sportello lo lascierei così, appena inizi a conoscere il forno noti che alla fine è funzionale come sistema

per quanto riguarda eventuali rotture, a me hanno dato 2 mattoni di scorta e mi hanno detto che comuqnue è una misura in commercio. a me dopo anni ancora non ho avuto nessuna rottura.

io andai a prendere il forno direttamente in ditta in modo da fargli un po di domande...il frontalino è composto di 5 pezzi proprio per evitare rotture

pizzato

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 30.10.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  dibeneinmeglio il Lun Gen 10 2011, 19:53

Beh mi fido di chi lo sta già usando da (piu' o meno) tempo per cui accetto tutti i vostri consigli.
Quando dico forno bagnato (soprattutto il frontale), intendo il fatto che io lo terrei all'esterno in giardino, pensando di usarlo occasionalmente anche in inverno.

Il fatto quindi di farlo partire magari con frontale bagnato e con temperature rigide, potrebbe causare problemi nelle parti in refrattario? (nn l'interno che comunque è facilmente sostituibile), ma nel forntale?

Grazie delle informazioni

dibeneinmeglio

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.01.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  pizzato il Gio Gen 13 2011, 22:54

se non vuoi correre rischi mettici un pezzo di nylon davanti o tutto sopra, o comunque potresti metterci una copertura come vuoi rifinendola come credi meglio...penso sia una soluzione semplice e veloce..poi vedi te

pizzato

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 30.10.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problemi di tiraggio e di perdita di calore

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 17:06


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum